Esco Lazio Esco Biogas Esco Fotovoltaico Agri Power Plus
Home Chi Siamo Attività Progetti Normativa Didattica FAQ Contatti Rassegna Stampa Link Utili

Agri Power Plus

Agri Power Plus

 

VISITA IL SITO DI AGRI POWER PLUS

 

Il primo impianto a biogas della provincia di Latina.

 

Nel dicembre del 2009 ESCO Lazio ha avuto l'autorizzazione alla costruzione e all'esercizio del suo primo impianto a biogas della potenza pari ad 1MW ubicato a Latina in località Borgo Bainsizza.

Per la realizzazione e gestione dell'impianto è stata costituita una società agricola denominata "Agri Power Plus Srl" della quale deteniamo la maggioranza della partecipazione (73%).

Il biogas prodotto dall'impianto, che è in grado di fornire energia termica ed elettrica a circa 1500 famiglie, è ricavato dalla fermentazione anaerobica controllata di materie prime organiche: insilati di cereali appositamente coltivati, integrati con deiezioni animali provenienti da allevamenti locali e da sottoprodotti agricoli disponibili sul territorio, quali la sansa.

Gli insilati di cereali sono in gran parte prodotti dalla stessa società agricola Agri Power Plus, ed i restanti acquistati presso aziende agricole locali.

Si tratta del primo impianto a biogas in assetto cogenerativo autorizzato nella provincia di Latina e del più grande autorizzato nella regione Lazio. La società Agri Power Plus coltiva attualmente circa 140 ettari di terreni su due lotti in prossimità del sito dove è in costruzione l'impianto. L'impianto è entrato in funzione a Novembre 2011 e produce annualmente 6.700.000 KWh (al netto del fabbisogno dei fermentatori) termici che vengono utilizzati per il riscaldamento delle serre dell'azienda di Selecta Italia azienda del Gruppo Selecta World oltre a circa 7.800.000 KWh elettrici che vengono invece venduti al Gestore della Rete Elettrica Nazionale.

La produzione di energia elettrica ed energia termica prodotte dal biogas comporta una riduzione diretta delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera di circa 7.700 tonnellate l'anno. L'importante conseguenza è la riduzione del consumo di combustibile fossile, con positive ricadute ambientali.

Dalla "digestione controllata" dell'impianto a biogas si ricava, oltre all'elettricità ed al calore, un sottoprodotto simile ad un "limo" molto fertile, inodore, che torna ai terreni per sostituire in tutte le future coltivazioni i fertilizzanti chimici.

Il costo dell'intervento è di circa 5 milioni di euro ed è stato realizzato in project financing dal Monte dei Paschi di Siena Capital Service.

 

Tecnologia

Per l'impianto di Borgo Bainsizza, abbiamo scelto come partner tecnologico la ENVITEC Biogas, una delle principali società tedesche che realizzano impianti a Biogas nel mondo.

 

Fotogallery

Agri Power Plus Agri Power Plus Agri Power Plus Agri Power Plus Agri Power Plus Accensione della torcia per bruciare in emergenza il metano eventualmente disperso nell'aria Scarico delle deiezioni animali Collettore e tubazioni di ricircolo dell'acqua calda Cabina di ricezione ENEL Agitatore potenziato per il digestore Montaggio tubazioni per la connessione di mixers Allaccio circuito per trasferimento acqua calda (cessione calore alle serre di Selecta) Digestori e vasche di stoccaggio coperte Scarico cogeneratore Scarico cogeneratore Getto soletta trincee per lo stoccaggio dei trinciati Spalle trincee Soletta per spalle trincee Armatura soletta edificio tecnico Realizzazione Digestore Elementi prefabbricati dei digestori Sottofondazione in magrone del digestore Posa Prima Pietra Posa Prima Pietra

 

 

 

 

 

Video

Intervista Lazio Tv del 23/06/2011

 

Contributo video "Centrale Biogas di Borgo Bainsizza"

Torna indietro